www.memoria900.eu

Venerdi 28 settembre alle 18 Paolo Brogi e Anna Foa all'Auditorium della Casa delle Culture

di Rocco Della Corte

Dopo la bella esperienza di metà maggio, che ha visto gli studenti delle scuole superiori di Velletri ritrovarsi al Chiostro della Casa delle Culture e della Musica per parlare, discutere, confrontarsi e affrontare le tematiche che caratterizzarono una stagione di rivolta come il Sessantotto, l’Associazione Culturale Memoria ‘900 propone una nuova iniziativa, questa volta di stampo diverso. Venerdì 28 settembre, alle ore 18.00, presso l’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica di Velletri saranno ospiti il giornalista e scrittore Paolo Brogi e la storica e scrittrice Anna Foa. L’evento, organizzato grazie alla preziosa collaborazione della Libreria Mondadori Bookstore di Velletri e di Guido Ciarla, avrà un taglio di analisi politica e sociale di quella precisa e controversa epoca storica. Paolo Brogi, cronista, blogger e molto attivo nel campo dell’informazione, che ha partecipato ai movimenti studenteschi in Toscana, è stato fra i fondatori di “Lotta continua” e ha svolto per anni l’attività di cronista per numerose testate italiane, occupandosi di casi importantissimi come ad esempio l’omicidio di Marta Russo e il terremoto in Umbria. La sua ultima pubblicazione, per Imprimatur Edizioni, è '68. Ce n'est qu'un début... Storie di un mondo in rivolta: una retrospettiva di una stagione definita insuperabile per speranza e rivolta, che ha accomunato in modi diversi tutta l’umanità. A mezzo secolo da quell’anno, Brogi ripercorre gli avvenimenti ascoltando i protagonisti, recuperando immagini e testimonianze, con ben duecentocinquanta mini-biografie e una cronistoria di fatti, immagini, persone, avvenimenti e reazioni dell’opinione pubblica. L’incontro con Paolo Brogi e con Anna Foa, che porterà la sua testimonianza da storica, ha l’obiettivo di riflettere sul Sessantotto ascoltando voci autorevoli e competenti che quella stagione l’hanno non solo vissuta ma anche analizzata da un punto di vista sociologico. Scenario dell’interessante evento l’Auditorium della Casa delle Culture e della Musica, venerdì 28 settembre, alle ore 18.00, per un nuovo evento targato Memoria ‘900 (ingresso libero). I soci e i cittadini sono invitati a partecipare numerosi.

 

SINOSSI DEL LIBRO: Da Roma a Berlino, passando per New York, Parigi, Tokyo, Milano, Chicago, Trento, Pisa, Torino, Dakar, Rawalpindi, Belgrado, Praga, Varsavia, Istanbul, Rio de Janeiro, Città del Messico, il racconto di quella stagione insuperabile di speranze e rivolta che fu il '68. Un anno che ha segnato il mondo intero e che a mezzo secolo di distanza fa ancora parlare di sé, ripercorso in un caleidoscopio di situazioni con la voce dei suoi protagonisti, attraverso una raccolta minuziosa di preziosi frammenti e immagini, con storie inedite e testimonianze di chi c'era. L'occupazione di Palazzo Campana a Torino, il Vietnam Kongress a Berlino, la Columbia University e i Weathermen negli Stati Uniti, i contadini e gli studenti giapponesi a Narita, i cattolici dell'Isolotto a Firenze e la scuola di Barbiana, il contro-quaresimale a Trento, le comuni, il liceo Parini occupato a Milano e il Mamiani a Roma, gli scontri e i ferimenti alla Sapienza, la scoperta che alla Fiat si può scioperare, gli operai di Latina che si ritrovano cantando "Azzurro", quelli della Bicocca in lotta contro il cottimo e quelli dell'Henraux che scaricano blocchi di marmo in mezzo alle strade, gli Uccelli di architettura a Roma, i terremotati del Belice caricati dalla polizia, la contestazione al Festival di Venezia, la quattro giorni di Chicago, i roghi umani a Varsavia contro l'imperialismo russo, Valdagno e la statua di Marzotto buttata giù, il Maggio francese, i braccianti ammazzati ad Avola, le manifestazioni in Brasile, la strage di Tlatelolco, la Scala, la Bussola e tanto ancora. Con 250 minibiografie di chi c'era, la cronistoria e un tributo alle vittime del '68. Con foto di Uliano Lucas, Silvio Pasquarelli e Sergio Gattai.



Chiudi »