www.memoria900.eu

Mariella Li Sacchi e Amedeo Letizia protagonisti a Venezia con

di Rocco Della Corte

Grande riconoscimento per Amedeo Letizia e Mariella Li Sacchi, veliterni d’adozione, alla Mostra del Cinema di Venezia.  Il loro film “Nato a Casal di Principe”, proiettato venerdì 1 settembre, ha ricevuto l’apprezzamento della critica e del pubblico suscitando l’interesse di diverse testate di stampo nazionale. L’argomento, così delicato, della lupara bianca e della camorra imperante è stato trattato con un occhio all’attualità anche se la storia si ispira a vicende degli anni Ottanta. Non sono mancate le difficoltà organizzative – come dichiarato dalla stessa Mariella Li Sacchi - durante le riprese della pellicola. A Venezia si è recato anche il Sindaco di Casale, Renato Natale, che ha espresso la propria gratitudine ad Amedeo Letizia e Mariella Li Sacchi, ribadendo il fatto che il territorio si oppone con forza alla criminalità organizzata e questo film è un riferimento fondamentale per risvegliare la coscienza civica. Nel cast anche diversi attori veliterni, selezionati proprio da Mariella Li Sacchi che è anche membra dell’Associazione Memoria ‘900 e da anni organizza a Velletri il Saturno Film Festival, di cui è Direttore Artistico (presidente è Giuliano Montaldo). Un altro tassello importante per il mondo del cinema e della cultura, con un film dall’alta valenza sociale. Alla stampa, i produttori Amedeo Letizia e Mariella Li Sacchi hanno dichiarato di aver raccontato una storia che molti hanno vissuto ma pochi hanno potuto rendere pubblica. Un lavoro coraggioso che inizia ad avere i primi riconoscimenti, senz’altro meritati, con la speranza che il film venga presto proiettato pubblicamente a Velletri.

 

SINOSSI DEL FILM

 

Un film di Bruno Oliviero. Con Alessio Lapice, Donatella Finocchiaro, Massimiliano Gallo, Francesco Pellegrino, Paolo Marco Caterino. Drammatico, durata 96 minuti - Italia 2017. Il film. La storia di Paolo Letizia, fratello di Amedeo, rapito nel 1989 e mai più ritrovato. Una storia di ragazzi che affrontano una realtà molto più grande di loro, un racconto sospeso tra il bene e il male, denso di risvolti sociali e di denuncia, ma anche una storia universale di grande umanità e amore.

 



Chiudi »